GLI INCENTIVI I.NA.I.L. ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO – Investire in sicurezza conviene

Giovedì 31 marzo 2016

Download Area

invitoRS

Il 31 marzo 2016 presso il Salone degli Specchi del Castello Ducale di Corigliano Calabro (CS), l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Rossano e l’Ordine dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Cosenza in collaborazione con Servizinnova (società di consulenza specializzata nella Finanza Agevolata), con il patrocinio dell’I.NA.I.L., di Accredia, Manageritalia Bari, Unioncamere Calabria, Confindustria Cosenza, Confagricoltura Cosenza, Ance Cosenza e Città di Corigliano Calabro, terranno il convegno dal tema: Gli incentivi I.NA.I.L. alle imprese per la sicurezza sul lavoro” – “Investire in sicurezza conviene”.

I lavori saranno coordinati dal Dott. Carlo Plastina (Presidente Ordine Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Rossano) e la Dott.ssa Fabiola Via (Presidente Ordine dei Consulenti del Lavoro del Consiglio Provinciale di Cosenza).

Dopo i saluti istituzionali – da parte di Franco Bruno (Vicepresidente della Provincia di Cosenza), dell’On. Giuseppe Geraci (Sindaco della Città di Corigliano Calabro) e del Dott. Giovan Battista Perciaccante (Presidente ANCE Cosenza e Comitato Mezzogiorno e Isole, Componente del Comitato di Presidenza dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili), coordina i lavori – il Dott. Luca Pantusa (Direttore Provinciale I.NA.I.L. COSENZA) presenterà la sede di Cosenza sul versante della prevenzione. Seguirà l’intervento del Direttore Regionale I.NA.I.L. CALABRIA, Dott. Emidio Silenzi che illustrerà gli aspetti generali degli strumenti messi a disposizione dall’Inail per migliorare la sicurezza dei lavoratori in materia di investimenti e riduzione del premio assicurativo. La Dott.ssa Rosella Di Benedetto (Responsabile Regionale CONTARP I.NA.I.L. CALABRIA) spiegherà i metodi per la riduzione del premio assicurativo INAIL, illustrando il nuovo modello OT24, oltre alle novità del nuovo bando ISI INAIL 2015. Gli aspetti tecnici del bando ISI INAIL 2015 saranno evidenziati dall’Ing. Umberto Bisignano (CONTARP I.NA.I.L. CALABRIA). Il dibattito conclusivo – durante il quale sarà data risposta alle domande poste dai professionisti e dalle imprese sull’argomento – sarà coordinato dal Dott. Savino Magno (Dottore Commercialista specializzato in finanza agevolata – Executive Professional MANAGERITALIA).

Durante l’intero convegno saranno illustrati due dei nuovi Bandi INAIL per incentivare le imprese all’ innalzare il livello di sicurezza sul lavoro, rispettivamente il bando ISI 2015 e il bando FIPIT 2015.

Col bando ISI 2015 l’Inail rinnova ancora una volta il proprio impegno per il welfare del Paese, mettendo a disposizione delle imprese 276.269.986 euro di contributi a fondo perduto, ripartiti in budget regionali. Nel dettaglio, gli interventi realizzabili possono riguardare: progetti di investimento, progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale, progetti di bonifica da materiali contenenti amianto. Il bando Isi 2015 mette a disposizione delle imprese un contributo in conto capitale pari al 65% dei costi sostenuti per la realizzazione dell’intervento ed è compreso tra un minimo di 5.000 euro e un massimo di 130.000 euro. I soggetti destinatari dei contributi sono tutte le imprese, anche individuali, ubicate sul territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura.

Il bando FIPIT 2015 mette a disposizione delle piccole e micro imprese, comprese quelle individuali, un importo di  20.000.000,00 euro per realizzare progetti di innovazione tecnologica nel settore del terziario, finalizzati ad introdurre nel processo produttivo un miglioramento delle  condizioni di salute e sicurezza sul lavoro. Tale bando, mette a disposizione delle imprese un contributo, in conto capitale pari al 65% dei costi sostenuti per la realizzazione dell’intervento ed è compreso tra un minimo di 1.000 euro e un massimo di 50.000 euro. I soggetti destinatari dei contributi sono le piccole e micro imprese, ubicate in ciascun territorio regionale/provinciale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.

La partecipazione al convegno sarà di certo un momento di crescita sia per i professionisti che per gli imprenditori operanti nei più svariati settori, permettendo di affinare la conoscenza dei più recenti strumenti a disposizione per aiutare le imprese a lavorare in sicurezza.