FONDI PER IL SOSTEGNO DELLE ECCELLENZE DELLA GASTRONOMIA E DELL’AGROALIMENTARE ITALIANO

FONDI PER IL SOSTEGNO DELLE ECCELLENZE DELLA GASTRONOMIA E DELL’AGROALIMENTARE ITALIANO  FINALITA’ E DOTAZIONE FINANZIARIA  Promuovere e sostenere le imprese di eccellenza nei settori della ristorazione e della pasticceria e a valorizzare il patrimonio agroalimentare ed enogastronomico italiano. Il Fondo prevede una dotazione finanziaria di 76 MILIONI di cui 56 MILIONI per l’acquisto di macchinari professionali…

BANDO CCIAA SVILUPPO STRATEGIE DIGITALI II ED. 2024

BANDO CCIAA SVILUPPO STRATEGIE DIGITALI II ED. 2024  Aspetti generali  La Camera di Commercio di Cosenza, nell’ambito delle attività previste dal Piano Transizione 4.0, intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione, destinando la somma di € 170.000,00.  Destinatari  Sono ammesse al beneficio del contributo/voucher…

BANDO CCIAA COSENZA VOUCHER PER GLI INVESTIMENTI IN DIGITALIZZAZIONE X ED. 2024

BANDO CCIAA COSENZA VOUCHER PER GLI INVESTIMENTI IN DIGITALIZZAZIONE X ED. 2024 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI SVILUPPO STRATEGIE DIGITALI – ANNO 2024 – II EDIZIONE Aspetti generali La Camera di Commercio di Cosenza, con il Bando Sviluppo Strategie Digitali, mira a sostenere la cultura digitale attraverso la definizione di strategie di digital marketing, tecniche…

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI DIRETTI AL RISPARMIO ENERGETICO, SOSTENIBILITA’ E ECONOMIA CIRCOLARE ANNO 2024 – VII EDIZIONE – CCIAA COSENZA

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI DIRETTI AL RISPARMIO ENERGETICO, SOSTENIBILITA’ E ECONOMIA CIRCOLARE ANNO 2024 – VII EDIZIONE – CCIAA COSENZA BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTIDIRETTI AL RISPARMIO ENERGETICO, SOSTENIBILITA’ E ECONOMIA CIRCOLARE ANNO 2024 – VII EDIZIONE Aspetti generali La Camera di Commercio di Cosenza intende supportare le micro, piccole e medie imprese mediante la…

REGIONE CALABRIA – BANDO PER IL SOSTEGNO ALL’ACQUISIZIONE DI SERVIZI AVANZATI DA PARTE DELLE PMI, STANZIATI € 7 MILIONI

REGIONE CALABRIA – BANDO PER IL SOSTEGNO ALL’ACQUISIZIONE DI SERVIZI AVANZATI DA PARTE DELLE PMI, STANZIATI € 7 MILIONI  Avviso Pubblico Regione Calabria per il sostegno all’acquisizione di servizi avanzati FINALITA’ E DOTAZIONE FINANZIARIA L’obiettivo è accompagnare il sistema produttivo regionale nell’introduzione di innovazioni di prodotto, di processo, nonché negli assetti organizzativi, gestionali e commerciali;…

BANDO REGIONE CALABRIA pre informazione per il sostegno a progetti di internazionalizzazione

BANDO REGIONE CALABRIA pre informazione per il sostegno a progetti di internazionalizzazione Avviso in pre informazione per il sostegno a progetti di internazionalizzazione delle PMI e loro aggregazioni ASPETTI GENERALI E FINALITA Accompagnare il sistema produttivo regionale nei processi di apertura e/o incremento dell’export, didiversificazione dei mercati di sbocco e di utilizzo di canali anche…

Bando INAIL 2023 – 2024 Inail Rivoluziona il Bando Isi 2023: Incremento di Fondi e Nuovi Assi di Investimento

Bando INAIL 2023 – 2024 Inail Rivoluziona il Bando Isi 2023: Incremento di Fondi e Nuovi Assi di Investimento ASPETTI GENERALI E FINALITÀ L’INAIL, attraverso una delibera per l’avviso pubblico ISI 2023, mette a disposizione € 508 MILIONI per la concessione di contributi a fondo perduto volti ad incentivare le imprese alla realizzazione di progetti…

PREINFORMATIVA BANDO ISMEA: STANZIATI 75 MLN PER IL 2024 E IL 2025 CON CONTRIBUTI FINO AL 100% DELLE SPESE PER L’ACQUISTO DI MACCHINE ED ATTREZZATURE NEL SETTORE AGRICOLTURA, ITTICA E AGROMECCANICA.

DOTAZIONE FINANZIARIA – Il MASAF ha stanziato 75 MILIONI per ciascuno degli anni 2023, 2024 e 2025 al fine di sostenere l’innovazione tecnologica finalizzata all’incremento della produttività delle PMI nei settori agricoltura, pesca ed agromeccanica, attraverso le tecnologie per la gestione digitale dell’impresa, per l’utilizzo di macchine, di soluzioni robotiche, di sensoristica e di piattaforme e infrastrutture 4.0, per il risparmio dell’acqua e la riduzione dell’impiego di sostanze chimiche, per l’utilizzo di sottoprodotti.

DESTINATARI – PMI AGRICOLE, ITTICHE o AGROMECCANICHE con sede operativa in Italia ed attive da almeno 2 ANNI alla data della domanda, e che effettuano investimenti non inferiori a 70.000 euro (cifra che scende a 10.000 per il settore della pesca) e non superiori a € 500.000.

SPESE AMMISSIBILI
a) macchine, strumenti e attrezzature per l’agricoltura che possiedono specifiche caratteristiche tecnologiche (ad es. sistema ISOBUS, interconnessione leggera con scambio dati in uscita, ecc.).
b) macchine mobili non stradali per agricoltura e zootecnia che soddisfano i seguenti requisiti:

i) motorizzazione elettrica;

ii) destinazione ad attività agricole o zootecniche.

c) macchine ed attrezzature dedicate al settore zootecnico caratterizzate da un elevato livello tecnologico e di automazione con almeno uno dei seguenti requisiti: i) sistema di interconnessione leggera in grado di trasmettere dati in uscita; ii) sistema di monitoraggio continuo delle condizioni di lavoro e dei parametri di processo mediante opportuni set di sensori.
d) trattrici agricole che rientrano nel campo di applicazione del Regolamento (UE) n. 167/2013, con motorizzazione Stage V, e che soddisfano specifici requisiti tecnologici (ad es. presenza di un sistema ISOBUS, sistema di guida automatica o semiautomatica tramite GPS, ecc.).
e) investimenti per la pesca e l’acquacoltura (ad es. attrezzi da pesca innovativi e selettivi, attrezzature di bordo per migliorare la qualità dei prodotti della pesca ed aumentare l’efficienza energetica dei pescherecci, per ridurre l’emissione di sostanze inquinanti o gas a effetto serra, per ridurre la quantità utilizzata di acqua, sostanze chimiche, antibiotici ecc).

AGEVOLAZIONI CONCEDIBILI
1) CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO così determinato:
a) Per le PMI AGRICOLE o della PESCA:
– fino al 75% delle spese entro € 100.000
– fino al 65% delle spese oltre € 100.000 e fino a € 200.000
– fino al 55% delle spese oltre € 200.000 e fino a € 300.000
– fino al 45% delle spese tra € 300.001 e € 500.000

b) Per la PMI AGROMECCANICA:
– 100% per investimenti fino a 100.000 euro
– 90% per investimenti oltre i 100.000 euro e fino a 200.000 euro
– 80% per investimenti oltre i 200.000 e fino a 300.000 euro
– 70% per investimenti compresi tra 300.001 e 500.000 euro

2) Le PMI Agricole e della Pesca possono accedere anche alla GARANZIA DELL’ISTITUTO DI SERVIZI PER IL MERCATO AGRICOLO ALIMENTARE (“Ismea”), così come stabilito dal D.Lgs. n. 102 del 29 marzo 2004 (art. 17, comma 2) fino all’80% DEL VALORE NOMINALE DEL FINANZIAMENTO BANCARIO. Per il rilascio delle predette GARANZIE, nei limiti del 25% del massimale di aiuto previsto e sotto riportato, possono essere concessi CONTRIBUTI DIRETTI ALL’ABBATTIMENTO DEL COSTO DELLE COMMISSIONI DI GARANZIA (quantificate attraverso il metodo di calcolo ISMEA).

Alle agevolazioni sopra indicate si applicano i massimali di aiuto previsti dalla normativa europea e di seguito indicati:
• intensità massima di aiuto del 65% dei costi ammissibili, elevabile all’80% per investimenti da parte di giovani agricoltori, nel caso di PMI AGRICOLE, operanti nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli ovvero nel settore della trasformazione o della commercializzazione
di prodotti agricoli.
• intensità massima di aiuto del 50% dei costi ammissibili per le PMI della PESCA, operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura ovvero nel settore della trasformazione dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura.
• per le PMI Agricole che svolgono un’attività agricola che non rientra nell’ambito di applicazione delle PMI di cui al punto 1 a) e per le PMI Agromeccaniche, gli aiuti sono concessi entro i limiti previsti dal Regolamento de minimis.
In nessun caso, la copertura fornita dal contributo a fondo perduto di cui al punto 1) e dal Finanziamento Bancario può superare il 95% del Costo Ammissibile.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
Per la presentazione delle domande è prevista una procedura a sportello, previa pubblicazione di un
avviso relativo all’apertura del portale dedicato alla ricezione delle domande e contenente le
istruzioni operative. Le domande di accesso alle agevolazioni sono esaminate da ISMEA secondo
l’ordine cronologico di presentazione.

BANDO AGRIVOLTAICO: 1,1 MILIARDI NEL 2022 – 2023 PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI AGRIVOLTAICI SUI TERRENI AGRICOLI

DOTAZIONE FINANZIARIA
Nell’ambito del PNRR, il MITE ha disposto un contributo a fondo perduto ed una tariffa incentivante, per la realizzazione di impianti agrivoltaici da installare su terreni agricoli, attraverso l’implementazione di sistemi ibridi agricoltura-produzione energetica, che non compromettano l’utilizzo dei terreni dedicati all’agricoltura. Lo stanziamento previsto è di 1,1 MILIARDI, per gli anni 2022-2023. L’obiettivo finale della misura è quello di promuovere l’installazione di pannelli fotovoltaici con una nuova capacità di generazione di 1,04 GW da energia solare.
DESTINATARI
I soggetti beneficiari sono:
– imprese agricole;
– associazioni temporanee di imprese che includano almeno un’impresa agricola;
– imprese non in difficoltà

INTERVENTI E SPESE AMMISSIBILI
È previsto il finanziamento di impianti agrivoltaici che rispettino i seguenti requisiti minimi:
– la potenza nominale dell’impianto è superiore a 300 kW;
– la superficie minima destinata all’attività agricola è pari almeno al 70% dell’appezzamento oggetto di intervento;
– la superficie complessiva dei moduli rispetto alla superficie totale occupata dal sistema agrivoltaico non è superiore al 40%;
-l’altezza minima dei moduli rispetto al suolo deve consentire la continuità delle attività agricole anche sotto ai moduli fotovoltaici;

Per la realizzazione degli impianti agrivoltaici sono considerate ammissibili le seguenti spese, fino a un massimo di 1.500 €/kWp:
a) realizzazione di impianti agrivoltaici avanzati, fornitura e posa in opera dei sistemi di accumulo, attrezzature per il sistema di monitoraggio;
b) connessione alla rete elettrica nazionale, opere edili, acquisto, trasporto e installazione macchinari, impianti e attrezzature hardware e software, comprese le spese per la loro installazione e messa in esercizio;
c) studi di perfettibilità, progettazioni, indagini geologiche e geotecniche, direzioni dei lavori, sicurezza, assistenza giornaliera e contabilità lavori, collaudi tecnici e tecnico-amministrativi, consulenze e supporto tecnico-amministrativo.

AMMONTARE DEL CONTRIBUTO
Agli investimenti realizzati è riconosciuto il seguente contributo:
• Un CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO nella misura massima del 40% dei costi ammissibili;
• Una TARIFFA INCENTIVANTE applicata alla produzione di energia elettrica netta immessa in rete;

PRESENTAZIONE DOMANDE
La presentazione delle domande e le modalità di selezione saranno definite in sede di pubblicazione del Bando.
Si precisa che il contenuto delle informazioni fornite nella presente nota informativa potrebbe subire modifiche / integrazioni a seguito della pubblicazione del Bando.